> Home > Cosa visitare > Località


Visualizza sulla mappa

Bettolle Sinalunga

LOCALITÀ

Bettolle

PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:










RECAPITI E ORARI

Bettolle


Biglietto da visita (vCard)


Situato sulle colline occidentali della Valdichiana (in provincia di Siena), Bettolle ha origini antichissime, quasi certamente Etrusche, in quanto nella zona sono stati rinvenuti numerosi reperti archeologici. Anche l'origine del nome riporta all'epoca Etrusca. Secondo il linguista Pieri, infatti, il nome Bettolle potrebbe essere derivato da un nome etrusco di persona (Petui). Sulle origini del nome ci sono tuttavia delle opinioni contrastanti. Il Repetti ritiene che il nome Bettolle è dovuto all'esistenza nelle vicinanze di un bosco di betulle od ontani (un arbusto delle betullacee). Tuttavia l'interpretazione del Pieri sembra essere più plausibile, in quanto, la presenza di un gruppo di piante da sempre origine ad un nome terminante in "eto" o "eta" (per esempio, Frassineto, Querceto, Cerreto, ecc.).
E' soltanto dopo il 1000 che sul poggio di Bettolle sorge un centro notevole e successivamente un castello ed è del 1014 il documento che riporta per la prima volta nella storia il nome di Bettolle.

Bettolle, come moltri altri paesi della zona, divenne verso il 1100 un feudo di un ramo della famiglia Cacciaconti, che si denominarono "Comites de Betulla" o conti di Bettolle, i quali, possedevano diritti feudali oltre che su questo castello, anche su quelli di Ripa (oggi cimitero di S. Niccolò), di Fratta e di Torrita. Il più potente dei feudatari di Bettolle fu indubbiamente il conte Manete de' Cacciaconti, che nel 1221 sottomise Bettolle alla Repubblica di Siena e quando nel 1383 Bettolle fu depredato quest'ultima lo esentò per 10 anni dal pagamento di ogni tassa o gravame. Passati 10 anni i Bettollini non vollero pagare tasse per altri 45 anni, finchè nel 1438 la Repubblica di Siena li obbligò a pagare come tutti gli altri sudditi senesi.

Nel 1553 Bettolle fu incendiato dal Capitano Ascanio della Cornia, signore di Castiglion del Lago, durante l'assedio di Siena dello stesso anno. Nel 1593 il popolo di Bettolle domandò di unirsi e sottoporsi alla comunità di Asinalunga e fu accettato. Tuttora Bettolle è una frazione del comune di Sinalunga.

Nel 1733 vi fu una mortalità molto elevata a causa del proscigamento delle acque, che una volta arrestatosi riprese nuovamente nel 1738 e terminò nel 1739. Nel 1743 una nuova calamità si abbattè su Bettolle quando fu infestato dalle cavallette.

Bonificati i terreni Bettolle fu diviso in poderi e su ognuno vennero costruite grandi case coloniche (che tuttora si possono vedere sia in paese che in aperta campagna).

A Bettolle è nato Ezio Marchi, padre della razza bovina "Chianina", ancora oggi famosa in tutto il mondo per la bontà delle sue carni, anche se ultimamente desta molta preoccupazione la riduzione dell'allevamento di questa razza.

Oggi Bettolle è composto oltre che dalla parte più antica del paese situata sulla sommità del colle, anche da un nucleo più moderno che sorge tutto intorno ad esso.

Bettolle è inoltre situato al centro di una importante rete stradale e autostradale : basti ricordare il raccordo Siena-Perugia e il casello Valdichiana sull'autostrada del Sole.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

AL CACCIATORE

SINALUNGA

L'Hotel Ristorante Snack Bar Al Cacciatore è situato a Bettolle (Si), in un punto g...

Agriturismo VIGNACCE

SINALUNGA

...

PODERE LA CEPPA

SINALUNGA

La Valdichiana, il Chianti, la Val d'Orcia rappresentano aree di spettacolare bellezza nat...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

ENERGY BAR, Tavola Calda

SINALUNGA

Energy bar è un locale moderno, frequentatissimo dai giovani della zona e non solo. S...

UCI Cinemas

SINALUNGA

Cinema multisala inaugurato nel 2003 dotata di 9 sale con maxischermo....

CAFFE' DEI BARBERI, Trattoria Tavola Calda

SINALUNGA

Tutti i giorni proponiamo una ricca scelta di piatti , sia di terra che di mare, per i vos...